.
Annunci online

  tgweb [ curiamoci con un po' di informazione... ]
         

Benvenuti su

Salvo Tgweb

_________________
 

Con l'ex magistrato Gherardo Colombo

Colombo ad Agrigento.
Articoli e  video:
link1; link2; link3.

______________

Ad Enna con il giornalista Lirio Abbate.
Presentazione del libro "I Complici. Tutti gli uomini di Bernardo Provenzano da Corleone al Parlamento". (di Abbate e Gomez)

Incontro “Terra di mafia e di lotta alla mafia”
svoltosi a Palma di Montechiaro (AG)
foto con M. Travaglio (ottobre 2006)

Con M. Travaglio e S. Guzzanti in occasione della presentazione di "Intoccabili" e  "Reperto Raiot" a Palermo (2005)

 

V-DAY Agrigento

foto del V-Day agrigentino foto (clicca qui) e anche il video (clicca qui)

V2-DAY 

Qui il video del secondo v-day

V2-Day il video (clicca qui)

_________________

Manifesti "Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano presidente". Regionali 2008.

Con Sonia Alfano in visita presso il nosocomio agrigentino. (foto di Elio Di Bella)

Sonia Alfano ad Agrigento elezioni Europee 2009

 

_______________
TUTTI GLI ANIMALI SONO UGUALI MA ALCUNI ANIMALI SONO PIU' UGUALI DEGLI ALTRI   G. Orwell
____________________ 

“La tragedia dell’Italia è la sua putrefazione morale, la sua indifferenza, la sua vigliaccheria”. Piero Calamandrei
____________________

"Non è la libertà che manca.
Mancano gli uomini liberi".          Leo Longanesi
_______________

"Può stare nel luogo santo chi ha mani innocenti e cuore puro. Mani innocenti sono mani che non vengono usate per atti di violenza. Sono mani che non sono sporcate con la corruzioni e con tangenti. Cuore puro, quando il cuore è puro? E' puro un cuore che non si macchia con menzogna e ipocrisia, un cuore che rimane trasparente come acqua sorgiva perchè non conosce doppiezza".
Papa Benedetto XVI
____________

Oggi la nuova resistenza in che cosa consiste. Ecco l'appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia. E cioè, oggi ci vuole due qualità a mio avviso cari amici: l'onestà e il coraggio. L'onestà... l'onestà... l'onestà. [...] E quindi l'appello che io faccio ai giovani è questo: di cercare di essere onesti, prima di tutto: la politica deve essere fatta con le mani pulite. Se c'è qualche scandalo. Se c'è qualcuno che dà scandalo; se c'è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato!       Sandro Pertini

Per me libertà e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomio inscindibile: non vi può essere vera libertà senza la giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà. Ecco, se a me socialista offrissero la realizzazione della riforma più radicale di carattere sociale, ma privandomi della libertà, io la rifiuterei, non la potrei accettare. [...] Ma la libertà senza giustizia sociale può essere anche una conquista vana. Si può considerare veramente libero un uomo che ha fame, che è nella miseria, che non ha un lavoro, che è umiliato perché non sa come mantenere i suoi figli e educarli? Questo non è un uomo libero.       S. Pertini

Sono del parere che la televisione rovina gli uomini politici, quando vi appaiono di frequente.                              S. Pertini
__________
Non è necessario essere socialisti per amare Pertini. Qualunque cosa egli dica o faccia, odora di pulizia, di lealtà e di sincerità.                 Indro Montanelli
______________

"Veramente la scoperta che c'è un'Italia berlusconiana mi colpisce molto: è la peggiore delle Italie che io ho mai visto, e dire che di Italie brutte nella mia lunga vita ne ho viste moltissime. L'Italia della marcia su Roma, becera e violenta, animata però forse anche da belle speranze. L'Italia del 25 luglio, l'Italia dell'8 settembre, e anche l'Italia di piazzale Loreto, animata dalla voglia di vendetta. Però la volgarità, la bassezza di questa Italia qui non l'avevo vista né sentita mai. Il berlusconismo è veramente la feccia che risale il pozzo". Indro Montanelli


10 febbraio 2009

Niente cittadinanza onoraria a Sgarbi. Missione compiuta!


Missione compiuta.

Non verrà più conferita la cittadinanza onoraria a Sgarbi. Ieri sera ho avuto la notizia ma non sapevo i veri motivi. Adesso ho trovato due articoli in merito (link1link2) e volete sapere la sorpresa qual è? E’ che Sgarbi rinuncia! Non è stato il sindaco di Agrigento a rinunciare. O meglio, ne hanno parlato ed hanno deciso così a seguito delle informazioni che aveva avuto il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, inerenti alle sicure contestazioni che si sarebbero verificate in occasione della cerimonia.

A questo punto bisogna ringraziare i ragazzi del “Grillo di Palermo” che si erano immediatamente attivati. Ringraziarli per le tante lettere che hanno inviato al sindaco Zambuto, e per la voglia di venire a contestare finanche ad Agrigento.

Colmando evidentemente un vuoto di moralità, sensibilità e decenza nella Città dei Templi.

Ringrazio anche quei pochi ragazzi di Agrigento che avevano manifestato le loro intenzioni di aderire all’iniziativa.

Infine un messaggio a quanti continuano a dire che “queste cose” non servono.

Il fatto adesso è che grazie a “queste cose” si è avuto un bel risultato. E che i “comunicati stampa”, da parte di chi non gradiva Sgarbi come cittadino onorario, non  avrebbero avuto alcun effetto.

 

Aggiungo una postilla.

Leggendo un articolo su un sito di informazione agrigentino - riguardante la cronaca dell’ultima venuta ad Agrigento di Sgarbi, nella quale si è avuta la ormai celebre contestazione (un saluto al compianto Giuseppe Gatì) - apprendo al quinto capoverso che: Il sindaco ha concluso consegnandogli la cittadinanza onoraria.

Ma allora qui occorrono delle spiegazioni. Già gliela aveva conferita? Era forse un’occasione in più per farsi pubblicità e passare il tempo a fare cerimonie?

Leggete ancora nel summenzionato sito agrigentino cosa diceva Sgarbi su Marco Travaglio e Antonio Di Pietro.

 




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. agrigento zambuto cittadinanza onoraria sgarbi

permalink | inviato da tgweb il 10/2/2009 alle 14:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



13 febbraio 2008

Riporto per intero il testo della lettera di Roy Paci in risposta alle polemiche sul caso Agrigento-Zambuto-Vasavasa


COMUNICATO UFFICIALE SUL CASO “ROY PACI A GIRGENTI”
IL CORAGGIO DI CANTARE
Cari amici,
come molti di voi oramai sanno, dopo il concerto di Agrigento, è scoppiato un caso imbarazzante per via di certi comunicati rilasciati dal sindaco di quella città, dall’organizzatore e da facinorosi giornalisti succubi della genuflessione incondizionata.
Ma veniamo al dunque: l’unico errore, secondo questo esiguo numero di personaggi più o meno influenti a livello locale, è stato quello di cantare sulle note del mio brano “Toda joia toda beleza” il ritornello “Vasa Vasa sinni iu a casa” che letteralmente significa “Bacia bacia se n’è andato a casa”. Vasa Vasa è il soprannome dell’ex Presidente della Regione Sicilia Totò Cuffaro (l’intoccabile) e ricordare a tutti che “se n’è andato a casa” è un dato di fatto indiscutibile e sicuramente non è uno sbeffeggio, anche se si meriterebbe i peggiori insulti dal popolo siciliano dopo l’immagine che ha dato della Sicilia nelle sue tristissime uscite televisive e non solo . E’ bastata solo questa frase a scatenare le ire di alcuni sparuti personaggi politici, come il puerile sindaco Marco Zambuto, che mi ha dato del “cabarettista dell’ultima ora, del patetico, del ridicolo e dell’imbecille”. Ridicolo è colui che da tempo fa il saltimbanco politico per aggiudicarsi il posto in Comune passando dalle fila dell’UDC (guarda un po’, il Partito di Cuffaro!) all’Unione, e adesso, ottuso moralizzatore e teorico del cambiamento, non ha sprecato questa ghiotta occasione per confermarsi uomo bigotto e umile servitore del potente di turno. Il parvenu Zambuto, invece di stare a criticare le mie parole, avrebbe potuto benissimo pensare alla sua Agrigento, al bilancio comunale sempre in passivo, al problema farraginoso dei rifiuti, al gravissimo caso dell’acqua, agli interessi del popolo agrigentino, onesto, coraggioso e pieno di dignità. Come la mettiamo adesso sig. Sindaco? E poi, pagandomi con i soldi della Regione, il ribaldo Zambuto pensava di comprare anche il mio pensiero o l’etica degli Aretuska che da sempre ci contraddistingue? Ci tengo a sottolineare che gran parte della cifra citata è stata incassata da loschi intermediari, quindi mi chiedo pure: ma allora, signor Direttore Artistico Francesco Bellomo, perché far pagare 15 euro ai mille e più presenti del Pala Congressi ? Sicuramente non mi lascio intimorire e imporre condizionamenti dal servilismo di presunti signorotti di palazzo dopo 28 anni di musica e quasi 5.000 concerti in tutto il mondo, e aggiungo di non aver bisogno dei soldi del popolo agrigentino ma di restituire l’affetto che quella gente ci dà ormai da moltissimo tempo. Ed è così che è stato al Pala Congressi, in un crescendo di grande entusiasmo generale per noi musicisti sul palco e per la gente che stava giù a ballare e a cantare, e forse il baby Sindaco non c’era… o era al telefono con il suo Padrone per ordinare i cannoli di chiusura Sagra? O secondo l’imberbe Zambuto dovevo applaudire un Presidente di Regione incriminato e condannato a 5 anni per collusione mafiosa? Ho deciso semplicemente di dare, come sempre, un buon esempio di siciliano schietto e onesto, dimostrando di tenere più alle mie idee che alla bella figura davanti alle cosiddette autorità locali.
Ma la ciliegina sulla torta l’hanno messa quei quaquaraquà pseudo giornalisti paraculi di Nicolò Giangreco di http://www.trs98.it e Lelio Castaldo di http://www.agrigentoweb.it che con un arringa accusatoria degna del peggiore dei nemici dello Stato, hanno tenuto ben lustro il culo di chi dovevano leccare e la merda in gola da dover sputare.
E non preoccupatevi gente: Roy Paci non si è candidato alla Presidenza della Regione Siciliana per il Centro Sinistra, ma ha solamente appoggiato in tempi recenti la lotta alla mafia di Rita Borsellino come impegno civile ed etico.
Roy Paci
P.S.: Ringrazio per il supporto Massimiliano, Davide, Vanessa, Giada, Danilo, Sergio, Claudia, http://www.guidasicilia.it , http://www.grilliagrigento.it , agrigento.iobloggo.com, agrigento.netsons.org, unbravoragazzo.bolgspot.com, la simpatia di montelusa.blogspot.com e ovviamente le migliaia di mail di solidarietà che ho ricevuto per il caso Girgenti.
P.S.2 : Invece con http://www.agrigentonotizie.it e Tele Video Agrigento non mi scuso affatto per colpe che non ho: il promoter locale ha fatto un lavoro pessimo e confusionario e siamo stati tutto il giorno sballottati con un furgone a destra e a manca dopo tre ore di attesa all’aeroporto. In tutta la mia vita sono stato sempre disponibile a qualsiasi intervista, dalle più piccole delle web-zine alle tv più blasonate, senza distinzione alcuna. Ciò che avete appreso è pura falsità da parte di persone che non sanno fare bene il loro lavoro. E voi, come tanti “ammuccalapuna”, avete creduto alle loro parole.

Ecco il post su GrilliAgrigento.it:

Zambuto, canta “Vasa Vasa”, che ti pasa!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roy paci cuffaro zambuto agrigento

permalink | inviato da tgweb il 13/2/2008 alle 12:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


sfoglia     gennaio        marzo
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom