.
Annunci online

  tgweb [ curiamoci con un po' di informazione... ]
         

Benvenuti su

Salvo Tgweb

_________________
 

Con l'ex magistrato Gherardo Colombo

Colombo ad Agrigento.
Articoli e  video:
link1; link2; link3.

______________

Ad Enna con il giornalista Lirio Abbate.
Presentazione del libro "I Complici. Tutti gli uomini di Bernardo Provenzano da Corleone al Parlamento". (di Abbate e Gomez)

Incontro “Terra di mafia e di lotta alla mafia”
svoltosi a Palma di Montechiaro (AG)
foto con M. Travaglio (ottobre 2006)

Con M. Travaglio e S. Guzzanti in occasione della presentazione di "Intoccabili" e  "Reperto Raiot" a Palermo (2005)

 

V-DAY Agrigento

foto del V-Day agrigentino foto (clicca qui) e anche il video (clicca qui)

V2-DAY 

Qui il video del secondo v-day

V2-Day il video (clicca qui)

_________________

Manifesti "Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano presidente". Regionali 2008.

Con Sonia Alfano in visita presso il nosocomio agrigentino. (foto di Elio Di Bella)

Sonia Alfano ad Agrigento elezioni Europee 2009

 

_______________
TUTTI GLI ANIMALI SONO UGUALI MA ALCUNI ANIMALI SONO PIU' UGUALI DEGLI ALTRI   G. Orwell
____________________ 

“La tragedia dell’Italia è la sua putrefazione morale, la sua indifferenza, la sua vigliaccheria”. Piero Calamandrei
____________________

"Non è la libertà che manca.
Mancano gli uomini liberi".          Leo Longanesi
_______________

"Può stare nel luogo santo chi ha mani innocenti e cuore puro. Mani innocenti sono mani che non vengono usate per atti di violenza. Sono mani che non sono sporcate con la corruzioni e con tangenti. Cuore puro, quando il cuore è puro? E' puro un cuore che non si macchia con menzogna e ipocrisia, un cuore che rimane trasparente come acqua sorgiva perchè non conosce doppiezza".
Papa Benedetto XVI
____________

Oggi la nuova resistenza in che cosa consiste. Ecco l'appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia. E cioè, oggi ci vuole due qualità a mio avviso cari amici: l'onestà e il coraggio. L'onestà... l'onestà... l'onestà. [...] E quindi l'appello che io faccio ai giovani è questo: di cercare di essere onesti, prima di tutto: la politica deve essere fatta con le mani pulite. Se c'è qualche scandalo. Se c'è qualcuno che dà scandalo; se c'è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato!       Sandro Pertini

Per me libertà e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomio inscindibile: non vi può essere vera libertà senza la giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà. Ecco, se a me socialista offrissero la realizzazione della riforma più radicale di carattere sociale, ma privandomi della libertà, io la rifiuterei, non la potrei accettare. [...] Ma la libertà senza giustizia sociale può essere anche una conquista vana. Si può considerare veramente libero un uomo che ha fame, che è nella miseria, che non ha un lavoro, che è umiliato perché non sa come mantenere i suoi figli e educarli? Questo non è un uomo libero.       S. Pertini

Sono del parere che la televisione rovina gli uomini politici, quando vi appaiono di frequente.                              S. Pertini
__________
Non è necessario essere socialisti per amare Pertini. Qualunque cosa egli dica o faccia, odora di pulizia, di lealtà e di sincerità.                 Indro Montanelli
______________

"Veramente la scoperta che c'è un'Italia berlusconiana mi colpisce molto: è la peggiore delle Italie che io ho mai visto, e dire che di Italie brutte nella mia lunga vita ne ho viste moltissime. L'Italia della marcia su Roma, becera e violenta, animata però forse anche da belle speranze. L'Italia del 25 luglio, l'Italia dell'8 settembre, e anche l'Italia di piazzale Loreto, animata dalla voglia di vendetta. Però la volgarità, la bassezza di questa Italia qui non l'avevo vista né sentita mai. Il berlusconismo è veramente la feccia che risale il pozzo". Indro Montanelli


21 maggio 2009

Augusto Minzolini direttore del Tg1



Ecco come si dà l’esempio a tutti i giornalisti e per analogia ai cittadini in genere.

Mostrarsi servi e sempre accondiscendenti con il padrone porta a laute ricompense.

Difendere a spada tratta il tiranno, qualunque siano le sue azioni od omissioni, assicura cospicui doni.

Sono anni che faccio caso a come questo sedicente giornalista si batte per difendere l’indifendibile ogni volta che è ospite in qualche trasmissione tv.

La sua era (ed è) una missione: difendere il Cavaliere (nero) di Ar(d)core.

Adesso è arrivato il giusto riconoscimento, il giusto premio, e cioè la carica di direttore del tg1.

Ma voi potete immaginare come sarà diretto questo telegiornale?

Non è che per caso dovremo rimpiangere Riotta e il suo tg1? Siamo al baratro!

In molti, frequentatori o amici del palazzo, diranno che finalmente c’è l’uomo giusto al posto giusto (il momento, poi, è sempre giusto – vedi imminenti elezioni).

I potenti faranno sonni tranquilli. Le loro vergogne saranno sempre ben celate ai cittadini.  

Chi ha caldeggiato la sua nomina sa che quest’uomo è una garanzia.

Chi ha preso il potere (lo si può dire) è sicuro di perpetuarlo in eterno, finché potrà contare su simili cortigiani.

 

p.s.: invito a far delle ricerche e vedere qualche video sul nuovo direttore!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. minzolini tg1

permalink | inviato da tgweb il 21/5/2009 alle 19:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



5 marzo 2008

Indecente Riotta

Ecco chi dirige il tg1
Gianni Riotta è una indecenza di giornalista.
Il prossimo vaffanculo day è dedicato anche a lui!!!


Vday


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. riotta tg1 v2-day v-day2

permalink | inviato da tgweb il 5/3/2008 alle 0:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



22 dicembre 2007

Quell'indecente TG1...

dal blog di Grillo

Deriottizziamo il Tg1

Riotta_NYT.jpg
Clicca il video

Il 13 settembre 2006 è una data miliare nella storia dell’informazione italiana. Da quel giorno Raiotta è il primo giornalaio Ogm a diventare direttore del Tg1. La sua capacità di incrociare le informazioni, e di trasformare la notizia in propaganda lo hanno portato molto in alto, o molto in basso, secondo i punti di vista. Il suo aplomb, la sua pronuncia inglese e i suoi abiti neri ne fanno il perfetto becchino dell’informazione italiana. I partiti lo amano e lui ama loro teneramente, in particolare i diessini.
“Il 13 settembre 2006, con il consenso di otto consiglieri Rai ed un voto contrario, Gianni Riotta viene nominato direttore del TG1 succedendo a Clemente Mimun. Ha introdotto nel Tg1 tecniche anglosassoni di informazione,interviste in diretta durante il telegiornale, editoriali in diretta oltre a lanciare l'intreccio tra Internet e la televisione, con sondaggi e discussioni on line.” Wikipedia
Ditemi chi ha dato voto contrario, gli voglio mandare una confezione di marron glacès.
Il New York Times ha dedicato un servizio al declino dell’Italia. I suoi giornalisti hanno passato un intero giorno con me. L’articolo del NYT descrive un Paese che cerca in un comico un punto di riferimento. Il video del NYT è stato dedicato al V-day(*).
E Raiotta che fa? Un servizio sul NYT in cui afferma che: “I politici sono sotto accusa, Beppe Grillo compreso…”.
Il Tg1 è un servizio pubblico, non è di proprietà di un giornalaio e neppure delle segreterie di partito che lo hanno messo lì.
Le aziende non dovrebbero più fare pubblicità prima del Tg1. Dovrebbero dissociarsi. In fondo è meglio anche per loro, chi vorrebbe essere associato a Raiotta?
Pubblicherò sul blog il nome della prima azienda che si deriottizzerà.
La cattiva informazione non può che avere cattiva pubblicità.

(*) Raiotta dedicò al V-day solo 23 secondi



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. riotta tg1 grillo v-day

permalink | inviato da tgweb il 22/12/2007 alle 19:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



6 ottobre 2007

Francesco Pionati, il "prescelto!

Francesco Pionati, il "prescelto!

Vi confido che ogni volta che vedo e sopratutto sento quest'uomo mi sento male!
A voi non fa impressione? Quando lo vedo fare interventi davanti ad un microfono come rappresentante dell' Udc mi vien da vomitare. Ho sempre presente quando faceva i suoi servizi a senso unico, negli anni del governo Berlusconi, come inviato del TG1 dalle Camere,  celebre per il suo "panino". Il giornalista Pionati sapeva già chi era il padrone.. o i padroni! Adesso quando lo sento ho un momento di debolezza, imposta la voce esattamente come quando faceva i servizi del tg, e devi averli fatti davvero bene per guadagnarsi un seggio sicuro tra i banchi dell'Udc. Il suddetto è stato proprio nominato da Casini e company (diciamo un prescelto), ricordo che si è votato "senza preferenza" e quindi, come giustificare questa "preferenza" da parte dei vertici Udc? Piccola considerazione personale: non so se era peggio come giornalista o lo è come politico. Dai suoi  attuali interventi è veramente difficile scegliere.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. casini udc pionati tg1

permalink | inviato da tgweb il 6/10/2007 alle 22:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


sfoglia     aprile        giugno
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom